Ti interessa?

Entra in contatto con noi

Inform Me

Invia la tua richiesta di informazioni

Call me back

Richiedi un contatto telefonico

Update me

Iscriviti alla newsletter per aggiornamenti

EBIM

Existing Building Information Modeling per la gestione dell'intervento sul costruito esistente
EBIM
PROGETTO
Il progetto EBIM - Existing Building Information Modeling per la gestione dell'intervento sul costruito esistente -  è volto all'implementazione della digitalizzazione del processo edilizio applicata al patrimonio costruito. Il progetto è cofinanziato nell'ambito del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (POR-FESR) 2018-2020 della Regione Emilia-Romagna, ed ha una durata di 24 mesi.
 
EBIM mira a realizzare un approccio inclusivo all'applicazione degli strumenti BIM nei processi di intervento e gestione del costruito esistente, favorendo la collaborazione tra tutti gli attori della filiera ed  implementando al contempo le tecnologie e le procedure di acquisizione, integrazione, modellazione, rappresentazione ed estrazione di dati digitali integrati a supporto di processi di gestione dell'intervento. 
 
EBIM
OBIETTIVI
Il progetto parte da risultati di ricerca già validati, con riferimento a specifiche categorie del patrimonio esistente e a precisi protocolli di gestione dei dati, al fine del loro ampliamento e dell'arricchimento del database semantico correlato. 

In particolare, il progetto ha come obiettivi specifici: 
  • implementazione e ottimizzazione del protocollo di gestione dei dati per diverse categorie del costruito esistente de arricchimento del database semantico per l'ottimizzazione di processo; 
  • implementazione della piattaforma con le caratteristiche morfologiche e tecnologiche di un campione consistente di materiali, componenti e sistemi, disponibili nel mercato attuale (comparto ceramico), al fine dell'innovazione di prodotto; 
  • dimostrazione in ambiente operativo (TRL7) della piattaforma implementata per la verifica del modello di competenze riferito a target diversi di utenza.
I risultati attesi che si cercherà di raggiungere nel corso dei 2 anni del progetto sono: 
  • Protocollo di acquisizione come avanzamento/sistematizzazione delle procedure di rilievo 3D, specificamente riferito al progetto di rilievo di edifici esistenti
  • Creazione di modelli 3D del patrimonio costruito esistente utilizzabili da diversi settori/discipline
  • Supporto operativo alla formazione di nuovi skills professionalizzanti cruciali a scala italiana ed europea: eBIM coordinator e specialist (Master II livello eBIM: existing Building Information Modeling per la gestione dell'intervento sul costruito)
  • Nuove forme di accessibilità dei dati aggregati ai modelli 3D per diverse categorie di utenti
  • Arricchimento semantico dei modelli, aggregando al dato geometrico informazioni aggiuntive per un più efficiente utilizzo del dato digitale
 
EBIM
RUOLO DI CERTIMAC
Il contributo di Certimac sarà quello di implementare una piattaforma semantica web open-standard a supporto dei processi di gestione dell'intervento sul patrimonio costruito esistente.

Nello specifico si articolerà in:
  • "costruzione di database" specifici, a partire da dati sperimentali, relativi alle proprietà dei materiali per l'involucro (opaco) da inserire in sistemi BIM, al fine di ottimizzare ed affinare l'accuratezza delle informazioni contenute nel sistema BIM con riferimento all'esistente. 
  • Attività di costruzione "schede materiale" con riferimento ai CAM - Criteri Ambientali Minimi (percentuale di riciclato, aspetti certificativi formali come presenza di CE, DOP, ecc.) al fine di garantire una maggiore trasparenza del processo edilizio oltre che una maggiore completezza delle informazioni presenti in piattaforma.
PARTNER DELLA RICERCA
L'Associazione Temporanea di Scopo (ATS), è coordinata dal Centro Interdipartimentale Misure “Giuseppe Casnati” – Università di Parma e comprende Laboratorio Teknehub dell'Università degli Studi di Ferrara;
Alma Mater Studiorum - Università di Bologna Centro Interdipartimentale per la Ricerca Industriale Edilizia e Costruzioni – CIRI EC; Centro Ceramico; CertiMaC. 
 
PARTNER INDUSTRIALI
EBIM prevede la collaborazione di importanti industrie, pur non direttamente finanziate, per il trasferimento tecnologico delle fasi sperimentali alla scala industriale: CMB Società Cooperativa; POLITECNICA Ingegneria e Architettura Società Cooperativa; Buia Nereo S.r.l.; Telematica Informatica S.r.l.; Nemoris S.r.l.; Smart Domotics S.r.l.; Cooprogetto Società Cooperativa; Ceramiche Refin S.p.A.; Tonalite S.r.l.; Monitor the Planet S.r.l.

Il Progetto è stato ammesso a finanziamento per un contributo massimo di euro 799.946,40  su un investimento riconosciuto di euro 1.117.237,71.

Persona di contatto:
Ing. Luca Laghi   l.laghi@certimac.it