Ti interessa?

Entra in contatto con noi

Inform Me

Invia la tua richiesta di informazioni

Call me back

Richiedi un contatto telefonico

Update me

Iscriviti alla newsletter per aggiornamenti

Materiali ultraresistenti, ad alte prestazioni e tecnologie innovative: Certimac tra i protagonisti della 6° conferenza internazionale ICEAF


Per presentare i risultati delle caratterizzazioni termo-fisiche e termo-meccaniche svolte nell'ambito di due progetti di ricerca
Materiali ultraresistenti, ad alte prestazioni e tecnologie innovative: Certimac tra i protagonisti della 6° conferenza internazionale ICEAF
Negli ultimi decenni è stato universalmente riconosciuto che la prevenzione della rottura delle strutture ingegneristiche richiede il coinvolgimento di una grande quantità di competenze e - a seconda dell'applicazione - potrebbe richiedere un approccio multidisciplinare e multi-scala in termini sia di dimensioni sia di tempo. Per questo motivo, l'International Conference of Engineering Against Failure (ICEAF) mira a fornire su base biennale un appuntamento per presentare risultati scientifici e tecnologici rilevanti e discutere con un pubblico di esperti internazionali.
 
Numerose sono le aree tecnologiche rappresentate, tra cui l'aeronautica, l'edilizia, l'automotive, la marina, la bioingegneria e le applicazioni mediche, il riciclaggio, la produzione ecc.

La manifestazione, che riunisce scienziati di alto livello da tutto il mondo, si svolge online dal 23 al 25 giugno. La responsabilità scientifica della Conferenza è del Laboratorio di Tecnologia e Forza dei Materiali dell'Università di Patrasso; la conferenza è inoltre raccomandata dalla Federazione della Società Europea dei Materiali (FEMS).
 
Certimac presenta i risultati di due importanti progetti di ricerca

Nella giornata del 25 giugno, presenteremo i risultati delle analisi e delle ricerche svolte nell'ambito di due diversi progetti di ricerca che ci vedono coinvolti in qualità di partner.
 
Characterizations in expected working environments of recyclable fire resistant materials
Venerdì 25 giugno | 14.20 - 14.40
Ing. Giulia De Aloysio, PhD
 
Durante lo scorso anno, i ricercatori di Certimac si sono occupati della caratterizzazione termo-fisica e di verificare la durabilità dei compositi rinforzati con fibre lunghe e corte per applicazioni ad alta temperatura e della caratterizzazione del comportamento al fuoco

Questi materiali innovativi sono stati sviluppati da ENEA nell'ambito del progetto finanziato dalla Regione Emilia-Romagna FIREMAT con l'obiettivo di aumentare le prestazioni antincendio dei compositi fino a renderle paragonabili a quelle dei materiali ceramici, ma sfruttando in più le caratteristiche di leggerezza e facilità di produzione tipiche dei compositi polimerici.

Certimac si è occupato inoltre dell'attività di modellazione termica FEM delle soluzioni in condizione di esercizio e degli aspetti di compliance normativa, al fine di innalzare quanto più possibile l'applicabilità delle soluzioni, riducendo il time-to-market e innalzando le ricadute a favore della filiera regionale.
Investigation of Thermophysical and Thermomechanical Properties of Highly Porous SiC for Solar Receivers in CSP Plants
Venerdì 25 giugno | 15.10 - 15.30
Ing. Giulia De Aloysio, PhD
  
Saranno presentati i risultati delle caratterizzazioni termo-fisiche e termo-meccaniche svolte nell'ambito del progetto di ricerca H2020 NexTower. Il progetto mira all'introduzione di una serie di materiali innovativi al fine di aumentare le prestazioni dei sistemi di concentrazione solare (CSP) a torre ad aria atmosferica, per renderli commercialmente competitivi nel mercato dell'energia dopo il 2020.
 
Certimac ha coordinato e realizzato tutte le attività sperimentali riguardo lo sviluppo e la validazione dei ricevitori solari ceramici.
 
Nello specifico, le principali attività condotte riguardano la caratterizzazione avanzata di materiali e componenti (alla scala di pre-produzione), con un particolare interesse per la caratterizzazione termo-fisica dei materiali ceramici utilizzati per i ricevitori solari fino a 1250°C attraverso la determinazione dei principali parametri termici, quali:
  • diffusività termica,
  • conducibilità termica,
  • calore specifico.
La caratterizzazione termica è stata effettuata sia per mezzo del tradizionale metodo sperimentale a regime stazionario, ma anche attraverso metodi innovativi, per poter definire la miglior soluzione in termini di materiale del ricevitore solare.
 
Una panoramica sulle tecniche più accreditate per la caratterizzazione termofisica dei materiali con esempi pratici su molteplici tipologie e campi di applicazione.