Ti interessa?

Entra in contatto con noi

Inform Me

Invia la tua richiesta di informazioni

Call me back

Richiedi un contatto telefonico

Update me

Iscriviti alla newsletter per aggiornamenti

Industria: arriva 'BasKer', il nuovo materiale antifuoco per trasporti ed edilizia sviluppato nel Tecnopolo Innovazione Materiali di Faenza


Si chiama "Basker" (basalto+ceramico) ed è un nuovo materiale ceramico composito rinforzato con fibra di basalto per applicazioni innovative nei settori trasporto, edilizia, aerospace, militare e sportivo
Industria: arriva
Leggerezza, coibentazione, resistenza alle alte temperature e al fuoco lo contraddistinguono rispetto ai materiali tradizionali. Completano il suo identikit, sicurezza, sostenibilità - perché ottenuto sfruttando rifiuti industriali - economicità - grazie a costi di produzione paragonabili a quelli dei compositi polimerici - ed efficienza energetica - dovuta alla maggiore leggerezza dei veicoli, con conseguente riduzione di consumi e impatto ambientale per le applicazioni automotive e dovuta al maggiore potere termo-isolante delle soluzioni multistrato "a sandwich" nelle applicazioni in edilizia.  

Un traguardo innovativo non solo nei risultati tecnico-scientifici ma anche nel processo: BasKer è stato sviluppato grazie all'attività congiunta dai Centri di Ricerca del Tecnopolo Materiali di Faenza: ENEA (coordinatore), CNR-Istec, CertiMaC, CIRI MAM - Università di Bologna (partner tecnico-scientifici), Romagna Tech (partner disseminazione) ed industrie quali, CURTI Costruzioni Meccaniche S.p.A., Riba Composites srl, Tampieri Energie ed EDILTECO Group.


IL PROGETTO EEE-CFCC | Una task-force trasversale per l'innovazione sui materiali
Il progetto che ha portato allo sviluppo del “BasKer” è stato co-finanziato dalla regione Emilia-Romagna nell'ambito POR-FESR 2014-2020  a conferma della sinergia tra ricerca e industria per la competitività e attrattività del distretto faentino dell'innovazione tecnologica.

EEE-CFCC -  “Evoluzione Economicamente ed Ecologicamente sostenibile di Compositi Fibrorinforzati a matrice Ceramica in forma Complessa” -  è dedicato alla realizzazione di nuovi materiali compositi termostrutturali fibrorinforzati con basalto per applicazioni innovative volte a ridurre consumi energetici e l'impatto ambientale  in molteplici settori tra cui trasporti, edilizia, aerospace.


I VANTAGGI DEI COMPOSITI POLIMERICI 
“I compositi polimerici sono materiali utili per l'alleggerimento dei veicoli ma non possono essere applicati nelle zone con alte temperature, come quelle vicine al motore a combustione interna o a rischio incendio, come le batterie”, ha evidenziato Claudio Mingazzini del Centro ENEA di Faenza. “Per queste applicazioni, come anche per tubi di scarico e porte antifuoco, l'introduzione di un materiale inorganico rinforzato con basalto rappresenta una soluzione ottimale in grado di garantire alleggerimento, prestazioni e sicurezza”.

Il BasKer viene prodotto a partire da un tipo di semilavorato preimpregnato di polimero, successivamente convertito in ceramica fibrorinforzata grazie a un trattamento termico di pirolisi a 700°C.
 
“Sebbene il processo di produzione basato sulla pirolisi sia intrinsecamente energivoro, le caratteristiche di questi compositi li rendono in grado di contenere i consumi energetici ed incrementare la sicurezza in tutta una serie di applicazioni nei settori trasporti e costruzioni, e ciò fa ben sperare relativamente ad un trasferimento, in breve tempo, alla produzione industriale”, ha concluso Claudio Mingazzini.


APPLICAZIONI IN EDILIZIA
Lo studio di questi nuovi materiali compositi consentirà di sviluppare soluzioni innovative per applicazioni anche nel settore edilizia e costruzioni, come ad esempio pannellature multistrato, con particolare riferimento al settore delle porte tagliafuoco.

“La leggerezza di questo prodotto, combinata alla versatilità di utilizzo ed alla resistenza alle alte temperature, fa di questa soluzione un'alternativa ad alto valore aggiunto in termini di rapporto costi/benefici per l'attuale mercato dell'edilizia e delle costruzioni” è quanto ha sottolineato Luca Laghi, Direttore Tecnico di CertiMaC.

Oltre al BasKer, nell'ambito del progetto EEE-CFCC sono stati sviluppati impianti pilota per la fabbricazione di semilavorati e componenti, e sono state gettate le basi per uno studio LCA (Life Cycle Assessement) del processo e delle soluzioni a fine-vita.


PER MAGGIORI INFORMAZIONI

>>
Leggi la notizia completa

>>
Scopri di più sul progetto EEE-CFCC