Ti interessa?

Entra in contatto con noi

Inform Me

Invia la tua richiesta di informazioni

Call me back

Richiedi un contatto telefonico

Update me

Iscriviti alla newsletter per aggiornamenti

Efficienza energetica edifici: cosa richiede la nuova Direttiva UE


La nuova Direttiva UE sulla prestazione energetica in edilizia dovrà essere recepita dagli Stati membri entro il 10 marzo 2020: le novità da sapere.
Efficienza energetica edifici: cosa richiede la nuova Direttiva UE
In vigore dal 9 luglio 2018, la nuova Direttiva UE 2018/844 del 30 maggio 2018 dovrà essere recepita dagli Stati membri dell'Ue entro il 10 marzo 2020. Ecco in sintesi gli ambiti di intervento:

ENTRO IL 2050 NUOVI EDIFICI A CONSUMO DI ENERGIA VICINO ALLO ZERO.
È previsto l'obiettivo vincolante di edifici a consumo di energia vicino allo zero entro il 2050, siano pubblici che privati.

RISTRUTTURAZIONE EFFICIENTE DI EDIFICI PUBBLICI E PRIVATI.
Inoltre, le nuove norme – evidenzia l'ENEA - impongono agli Stati membri di elaborare strategie nazionali a lungo termine, per sostenere la ristrutturazione efficiente di edifici pubblici e privati, con l'obiettivo di ridurre le emissioni nell'UE dell'80-85% rispetto ai livelli del 1990, con obiettivi intermedi per il 2030 e il 2040.

MOBILITÀ SOSTENIBILE.
La Direttiva prevede l'obbligo di installazione di punti di ricarica per gli edifici di nuova costruzione o sottoposti a ristrutturazioni importanti che utilizzino più di dieci posti auto.

GLI OBIETTIVI DELLA NUOVA DIRETTIVA.
Il provvedimento rafforza e semplifica le disposizioni vigenti e mira a raggiungere gli obiettivi dell'Unione per l'energia e il clima al 2030:
  • rendere più efficaci le strategie di ristrutturazione degli immobili a lungo termine con obiettivi chiari e misurabili per un settore edile idealmente decarbonizzato e un parco di edifici NZEB al 2050
  • consolidare la componente finanziaria e promuovere investimenti privati per il recupero del patrimonio edilizio esistente
  • sostenere lo sviluppo delle infrastrutture per l'elettromobilità
  • innalzare le soglie per l'obbligo delle ispezioni degli impianti di riscaldamento e di condizionamento dell'aria, confidando nell'apporto dei sistemi automatici di monitoraggio e controllo
  • incoraggiare l'uso delle tecnologie informatiche per edifici efficienti
  • migliorare la trasparenza delle metodologie di calcolo della prestazione energetica definite dagli stati membri
  • accrescere il ruolo dei consumatori, informandoli e proteggendoli dalla povertà energetica.

LA STRATEGIA PER UN'EDILIZIA DECARBONIZZATA
Utilizzo di materiali ad alte prestazioni, progettazione integrata edificio-impianto, utilizzo di fonti rinnovabili, integrazione con tecnologie digitali e sensibilizzazione dei cittadini, possibilità di finanziare gli interventi di riqualificazione edilizia virtuosi.
Questo il percorso sinergico verso un'edilizia circolare e decarbonizzata.
Questi i temi al centro del dibattito del workshop che si terrà il 9 Febbraio 2019 a Eco House, la manifestazione internazionale sulla sostenibilità e l'efficienza energetica in edilizia dal 7 al 10 Febbraio presso il quartiere fieristico di Verona. 

Per maggiori informazioni sull'evento >> Scarica il programma completo 

Per ottenere il tuo biglietto di ingresso omaggio in fiera senza passare dalle casse >> CLICCA QUI

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Leggi la Direttiva >> La Direttiva 2018/844/UE pubblicata in G.U.U.E.