Ti interessa?

Entra in contatto con noi

Inform Me

Invia la tua richiesta di informazioni

Call me back

Richiedi un contatto telefonico

Update me

Iscriviti alla newsletter per aggiornamenti

Earth Day - Giornata Mondiale della Terra


L'impegno di Certimac nella promozione di città e territori sempre più sostenibili
Earth Day - Giornata Mondiale della Terra
L'Earth Day (Giornata mondiale della Terra) è la più grande manifestazione ambientale del pianeta, l'unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra, promuoverne la salvaguardia e guardare ad un futuro libero dall'energia da combustibili fossili, in favore di fonti rinnovabili, alla responsabilizzazione individuale verso un consumo sostenibile, allo sviluppo di una green economy e a un sistema educativo ispirato alle tematiche ambientali.

Anche noi di Certimac vogliamo celebrare la Giornata Mondiale della Terra, ribadendo il nostro impegno nella tutela del pianeta attraverso la ricerca e l'innovazione tecnologica, in grado di stimolare nuovi prodotti e processi sempre più efficienti e sostenibili a beneficio dell'ambiente e delle persone.

Efficienza energetica, sostenibilità ambientale, materiali ad alte prestazioni, economia circolare, benessere abitativo e salubrità indoor sono da sempre i temi su cui si sviluppano le nostre attività di ricerca industriale, trasferimento tecnologico e consulenza specialistica.
 
Per raccontare il nostro impegno, abbiamo scelto 15 parole chiave che rappresentano servizi, innovazioni e progetti in cui Certimac è protagonista. Le trovate di seguito in ordine alfabetico:
  1. CERTIFICAZIONE C.A.M.
I Criteri Ambientali Minimi (C.A.M.), definiti nel DM 11/10/2017, sono stati formulati dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per sensibilizzare e garantire l'impiego di soluzioni e prodotti sostenibili sotto il profilo ambientale. La verifica dei CAM tiene infatti conto dell'intero ciclo di vita del prodotto: dal contenuto di riciclato all'interno del materiale, al suo smaltimento.

Benefici per l'ambiente:
Efficienza e risparmio di risorse naturali
Riduzione dei rifiuti prodotti e della loro pericolosità
Riduzione uso ed emissione di sostanze pericolose

L'impegno di Certimac
Certimac può rilasciare le certificazioni ai produttori che devono dimostrare le percentuali del contenuto di riciclato, recuperato e sottoprodotto previste dal CAM Edilizia. Inoltre Certimac CertiMaC è in grado di supportare i produttori di materiali attraverso test che garantiscano il rispetto dei limiti di emissioni di sostanze organiche volatili (VOC).

>> Vuoi saperne di più? 
  1. CONDUCIBILITÀ TERMICA
La conducibilità termica (λ, unità di misura: W/(m•K)) descrive il trasporto di energia – sotto forma di calore – attraverso un corpo come risultato di un gradiente di temperatura. Materiali termicamente isolanti (ad esempio polistirene espanso, la fibra di legno, il sughero, il poliuretano, la lana di roccia, la fibra di vetro) hanno una bassa conducibilità termica, mentre materiali conduttori hanno una alta conducibilità termica.

Benefici per l'ambiente:
Riduzione della dispersione di calore durante la stagione fredda
Riduzione l'ingresso di flussi caldi durante l'estate
Riduzione dei ponti termici
Riduzione fino a 40% consumi energetici invernali
Riduzione delle emissioni di gas serra

L'impegno di Certimac
Certimac offre competenze, laboratori, strumentazioni e servizi ai produttori per qualificare e innalzare le  proprietà termiche dei materiali, misurando valori come la conducibilità termica e l'isolamento termico dei materiali da costruzione.

>> Vuoi saperne di più? 
  1. CONTO TERMICO 2.0
Il Conto Termico incentiva interventi per l'incremento dell'efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili per impianti di piccole dimensioni. I beneficiari sono principalmente le Pubbliche amministrazioni, ma anche imprese e privati.

Benefici per l'ambiente:
Miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici
Minori consumi di energia (e minori costi)

L'impegno di Certimac
Grazie alla sua esperienza pluriennale nella gestione di interventi di efficientamento energetico con accesso a finanziamenti e incentivi, la Divisione Energia di Certimac offre un servizio tecnico completo 'chiavi in mano', svolgendo attività di diagnosi, certificazione energetica, progettazione e asseverazione, necessarie per l'esecuzione dell'intervento. Inoltre, Certimac affianca Pubblica Amministrazione, imprese e altri soggetti privati nella stesura e presentazione della richiesta di incentivo al GSE.

>> Vuoi saperne di più? 
Scarica la Guida al Conto Termico
  1. DIAGNOSI ENERGETICA
La diagnosi energetica è una procedura sistematica e documentata che ha l'obiettivo di individuare i flussi energetici e gli interventi migliorativi - sia in termini impiantistici che di isolamento dell'involucro - per ridurre i consumi energetici di un edificio, di un sito produttivo o una parte di esso.
 
Benefici per l'ambiente:
Riduzione dei consumi energetici e della carbon footprint dell'edificio o dell'impresa

L'impegno di Certimac
I nostri EGE certificati affiancano imprese e Pubblica Amministrazione nel percorso verso l'efficienza energetica definendo in modo chiaro, accurato e professionale gli interventi per la riduzione dei consumi energetici  e la promozione dell'efficienza energetica nei processi produttivi e negli edifici.
Gli interventi di diagnosi energetica che eseguiamo non rappresentano solo un adempimento ai fini degli obblighi normativi, ma sono il primo passo per accompagnare le aziende verso una maggiore consapevolezza dei consumi e un uso efficiente delle risorse.
 
>> Vuoi ridurre i consumi energetici della tua azienda?
Contatta un nostro Esperto dell'Energia
  1. ECONOMIA CIRCOLARE DEI PORTI
Il settore portuale può svolgere un ruolo importante nella realizzazione di iniziative di Economia Circolare intervenendo come “intermediari” e punti di passaggio per diverse tipologie di rifiuti e flussi industriali, fungendo da centri logistici per l'importazione e l'esportazione di materiali e di rifiuti. I porti, ospitando numerose industrie legate alla raccolta, trasporto e trattamento dei rifiuti, possono stimolare l'emergere di circoli di innovazione, passando da un ruolo di osservatore e facilitatore a un ruolo attivo, di innovatore economico, sociale e ambientale.

Benefici per l'ambiente:
Riduzione della pressione sull'ambiente
Ottimizzazione della disponibilità di materie prime

L'impegno di Certimac
Certimac è partner del progetto LOOP-Ports, sviluppato per facilitare la transizione verso l'economia circolare in ambito portuale, facendo in modo che prodotti, materiali e risorse non siano considerati rifiuti ma possano diventare modelli di business sostenibili e replicabili in porti con caratteristiche simili.

>> Vuoi saperne di più? 
Leggi la Scheda Progetto LOOP-Ports
  1. EDUCAZIONE ALL'ENERGIA
Aumentare la capacità del settore pubblico di attivare scuole energeticamente intelligenti, promuovendo buone pratiche e azioni virtuose per la riduzione dei consumi, dello spreco energetico e delle emissioni di CO2, allineandosi perfettamente con gli obiettivi dell'Agenda europea 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Benefici per l'ambiente:
Riduzione dei consumi di CO2
Maggiore consapevolezza da parte delle nuove generazioni

L'impegno di Certimac
Certimac è partner del progetto Energy@School che risponde a uno dei principali obiettivi dell'European Green Deal: fare dell'Europa il primo continente al mondo a zero emissioni di carbonio entro il 2050.
 
Per raggiungere questo obiettivo, le nuove generazioni avranno un ruolo cruciale. Eppure, il risparmio energetico manca completamente nei programmi delle scuole europee.
 
Energy@School vuole colmare questo divario: la formazione aiuta i giovani a essere più consapevoli del loro potenziale, anche l'azione del singolo può innescare un cambiamento virtuoso. E proprio gli studenti, avendo appreso queste buone pratiche a scuola, saranno poi un modello per le famiglie e gli amici.

>> Vuoi saperne di più? 
Leggi la news sul progetto di Educazione all'Energia
  1. ENERGIE RINNOVABILI
Le fonti energetiche rinnovabili, a differenza delle fonti di energia non rinnovabili, sono forme di energia che rispettano le risorse provenienti dal mondo naturale. Non inquinano e non si esauriscono, dal momento che hanno la capacità di rigenerarsi a fine ciclo.

Benefici per l'ambiente:
Riduzione delle emissioni inquinanti

L'impegno di Certimac
Certimac è partner del progetto NexTower, cofinanziato dalla Commissione Europea all'interno del Programma HORIZON 2020 - Call for “Nanotechnologies, Advanced Materials, Biotechnology And Production” (H2020-NMBP-2016-2017). Il progetto mira all'introduzione di una serie di materiali innovativi al fine di aumentare le prestazioni dei sistemi di concentrazione solare (CSP) a torre ad aria atmosferica, per renderli commercialmente competitivi nel mercato dell'energia dopo il 2020.

Il progetto si basa su un approccio integrato, a partire da l'ottimizzazione della durabilità dei materiali ceramici utilizzati, per ottenere dei componenti di ricezione che non necessitano di manutenzione per 20-25 anni, aumentando al contempo la loro temperatura operativa per l'efficienza termodinamica.

>> Vuoi saperne di più? 
Leggi la news sui materiali tecnici avanzati sviluppati dal progetto NexTower
  1. MATERIE PRIME SECONDE
Le materie prime seconde rappresentano il giusto connubio tra il rispetto/protezione dell'ambiente e l'utilizzo razionale delle risorse. Il loro impiego consente infatti di reinserire nel processo produttivo quelli che altrimenti diventerebbero rifiuti. Opportunamente trattate e caratterizzate, permettono di ottenere molto spesso prodotti simili a quelli realizzati con materie prime vergini, rispettando però l'ambiente ed evitando di consumare risorse preziose e limitate.

Benefici per l'ambiente:
Riduzione dell'estrazione di risorse naturali
 
L'impegno di Certimac
Il nostro team di ricercatori e specialisti da anni studia e testa materiali sostenibili che coniugano i materiali tradizionalmente usati in edilizia a prodotti di scarto (gusci d'uovo, pneumatici, conchiglie, vetro macinato, scorie di fonderia, vetroresina, polverino ceramico, ...). Integrare scarti all'interno dei materiali da costruzione, oltre a ridurre notevolmente l'impatto ambientale e i costi di smaltimento a carico delle aziende, può anche modificarne e migliorarne alcune proprietà fondamentali, quali: leggerezza, duttilità, idrorepellenza..ecc.

>> Vuoi saperne di più? 
Guarda il webinar sull'Economia circolare in edilizia
  1. nZEB
Il termine nZEB è l'acronimo di nearly Zero Energy Building e vuole indicare un edificio con consumo energetico pari quasi a zero. Per “funzionare”, gli edifici nZEB richiedono pochissima energia con un conseguente scarso impatto nocivo sull'ambiente. Il loro fabbisogno è coperto in maniera significativa da energia prodotta da fonti rinnovabili.
 
Benefici per l'ambiente:
Riduzione significativa delle emissioni di gas a effetto serra
Riduzione dell'uso di energia

L'impegno di Certimac
Certimac è parte del progetto HAPPEN, cofinanziato dalla Commissione Europea all'interno del programma HORIZON 2020, che ha come obiettivo lo sviluppo e l'attivazione di un approccio olistico, trasparente e adattabile volto ad una profonda riqualificazione energetica (in direzione nZEB) specifica per gli edifici dell'area mediterranea, e per questo denominato MedZEB.
 
Lo sviluppo delle riqualificazioni nel settore residenziale (sia pubblico che privato) sta attraversando un periodo di difficoltà in tutta Europa, ma tali problematiche assumono caratteristiche specifiche per l'area del Mediterraneo, in relazione ai fattori ambientali e climatici, allo stock di edifici e alle relative proprietà, a particolari condizioni socio-economiche. Per questo motivo, il progetto HAPPEN ha lavorato per definire una strategia in grado di andare oltre ai meri fabbisogni fisici degli edifici e agli aspetti tecnologici, integrando anche gli aspetti sociali, finanziari, tecnici e ambientali.

>> Vuoi saperne di più? 
Leggi l'articolo sull'approccio MedZEB
oppure
Guarda il webinar sugli
Edifici a energia e rifiuti quasi zero
  1. QUALITÀ DELL'ARIA INDOOR
Trascorriamo il 90% del nostro tempo in edifici chiusi: casa, ufficio, scuola, palestra, ecc...
L'aria che respiriamo negli ambienti confinati può compromettere il nostro benessere: spesso più all'interno che all'esterno si concentrano agenti inquinanti chimici, biologici e fisici pericolosi per l'uomo. La Qualità dell'Aria indoor è il parametro ambientale che ci permette di conoscere questa forma di inquinamento e prevenirla per aumentare il benessere delle persone. Si tratta di un indice di valutazione degli ambienti chiusi che soppesa i livelli di temperatura e umidità, la presenza di muffe aerodisperse, la proliferazione di colonie fungine sulle superfici dell'involucro, la concentrazione degli inquinanti chimici (VOC), la presenza di gas radon o di polveri sottili.

Benefici per l'ambiente:
Riduzione uso ed emissione di sostanze pericolose

L'impegno di Certimac
Certimac è partner scientifico  del progetto DARE, iniziativa UIA – Urban Innovative Actions coordinata dal Comune di Ravenna. Il nostro laboratorio è responsabile della trigger action Healthy volta a favorire le condizioni di benessere e di qualità della vita all'interno del distretto urbano. Nello specifico, stiamo mettendo a punto metodologie di monitoraggio che consentiranno di qualificare consumi e qualità dell'aria indoor e outdoor in maniera continuativa. I risultati della ricerca saranno poi applicati concretamente nel quartiere Darsena nell'ambito di edifici ad uso residenziale, sia pubblici che privati e di edilizia scolastica.

>> Vuoi saperne di più sul progetto?
Scopri il partenariato DARE Ravenna
  1. RIGENERAZIONE URBANA
Con rigenerazione urbana si intende un programma di riqualificazione del territorio come rimedio al degrado urbano. Programmi del genere sono spesso svolti nelle periferie più degradate delle città, con interventi ecosostenibili finalizzati al miglioramento delle condizioni urbanistiche e socio-economiche e alla creazione di nuove abitazioni e imprese, cercando non di demolire, ma di far convivere vecchie e nuove strutture.

Benefici per l'ambiente:
Rifunzionalizzazione del patrimonio edilizio preesistente, limitando il consumo di territorio
Miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici

L'impegno di Certimac
Certimac è partner del progetto TEMPUS, TEMPorary USes as start-up actions to enhance port (in)tangible heritage. L'obiettivo principale è esplicitato nel nome del progetto: sperimentare usi temporanei come azioni di innesco tese a migliorare la qualità del patrimonio tangibile ed intangibile, naturale e culturale, delle città portuali dell'area adriatica.

Gli usi temporanei permettono di attivare processi di recupero e valorizzazione di immobili e spazi urbani dismessi o in via di dismissione e favorire, nel contempo, lo sviluppo di iniziative economiche, sociali e culturali riconoscendo il tratto innovativo e creativo che queste esperienze possano apportare al tema della rigenerazione urbana.

Riconoscendo il valore strategico della rigenerazione urbana e la necessità di ripensare a meccanismi e strumenti tradizionalmente usati nella progettazione urbanistica e architettonica, gli usi temporanei sembrano rispondere alle nuove esigenze promuovendo un valore in diversi termini, dal riuso funzionale del patrimonio dismesso e al riciclaggio urbano sostenibile, dalla tensione creativa delle comunità allo scambio e alla relazione (sociali, culturali e ricreativi) che sono in grado di generare.

>> Vuoi saperne di più?
Leggi l'articolo sul progetto TEMPUS
  1. RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI 
La riqualificazione dell'esistente può coinvolgere la struttura, l'involucro e gli impianti, con lo scopo di migliorare la sicurezza dell'edificio, il comfort interno e le prestazioni energetiche. Quando la riqualificazione di un edificio ne comporta un netto miglioramento in termini di prestazioni energetiche, si parla di “deep retrofit”, ovvero di riqualificazione profonda.

Benefici per l'ambiente:
Riduzione del consumo energetico
Riduzione delle emissioni di gas serra

L'impegno di Certimac
Certimac coordina il re-LAB dell'Emilia-Romagna (Renovation Local Advisory Board), un comitato tecnico consultivo che lavora in sinergia con l'obiettivo di favorire l'implementazione di interventi di riqualificazione energetica e rendere più attraente per i consumatori e gli investitori (del settore pubblico e privato) una riqualificazione profonda che sia rispettosa dell'ambiente ed economicamente vantaggiosa.

>> Vuoi saperne di più?
Leggi l'articolo sul Deep Retrofit
  1. SMART BUILDING
Uno Smart Building è un edificio intelligente, basato sulla connessione e sulla relazione di diverse componenti elettroniche inserite al suo interno. L'esigenza di progettare e realizzare edifici intelligenti, dipende dalla necessità di ridurre i consumi energetici e gli impatti ambientali, ma rappresenta anche la possibilità di offrire agli utenti elevatissimi livelli di comfort.
 
Benefici per l'ambiente:
Riduzione dei consumi energetici
Attenzione alla qualità degli interventi e alle prestazioni dei materiali utilizzati
 
L'impegno di Certimac
Certimac è il capofila del progetto MImeSIS - Materiali Smart e Sensorizzati per il Costruito Storico. dedicato  allo sviluppo di materiali “sensor-based” ecosostenibili, in grado di monitorare  in maniera continuativa parametri “sentinella”  del degrado in atto negli edifici.

I materiali sensorizzati sviluppati dal progetto rappresentano un possibile vantaggio per tutti i proprietari e gestori di immobili che saranno in grado di intervenire tempestivamente evitando danni irreparabili a murature e ad altre parti dell'edificio, risparmiando tempo e denaro in lavori di manutenzione o ristrutturazione complessi. Le soluzioni sviluppate nell'ambito del progetto – oltre a essere perfettamente integrabili all'interno dei materiali da costruzione tradizionali – avranno un impatto positivo in termini di risparmio energetico e miglioramento del benessere abitativo.

>> Vuoi saperne di più?
Visita il sito di MImeSIS
  1. SUPERBONUS 110%
Il Superbonus è un'agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l'aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Benefici per l'ambiente:
Riduzione dei consumi energetici
Attenzione alla qualità degli interventi e alle prestazioni dei materiali, alla loro salubrità, provenienza, riciclabilità e provenienza dal riciclo
 
L'impegno di Certimac
Certimac, Organismo di Ricerca fondato e partecipato da ENEA e CNR, opera nel campo dell'innovazione su energia e materiali, affiancando gli operatori della filiera Edilizia e Costruzioni con una serie di servizi dedicati.
 
Affianchiamo i Produttori di materiali con le analisi e prove di laboratorio necessarie per caratterizzare e qualificare i prodotti ai sensi di quanto richiesto dal Superbonus 110%:
  1. Certificazione C.A.M. 
  2. Marcatura CE 
  3. Certificazione completa delle proprietà termiche dei materiali (Conducibilità termica, Calore Specifico, Emissività termica, Resistenza termica e Trasmittanza) 
Tutte le analisi e test di laboratorio vengono eseguiti dai nostri esperti in scienza dei materiali avvalendosi di un set di strumentazioni di prova unico in Italia per completezza, accuratezza e avanguardia.

Inoltre, grazie alla sua esperienza pluriennale nella gestione di interventi di efficientamento energetico con accesso a finanziamenti ed incentivi, Certimac affianca i beneficiari con tutte le attività di progettazione e coordinamento per l'esecuzione degli interventi previsti dal Superbonus 110%: efficientamento involucro, impianti meccanici, elettrici, domotici, ricarica veicoli elettrici e intervento per il Sisma Bonus.

>> Vuoi saperne di più?
Guarda il webinar “Materiali isolanti per il Superbonus 110%: facciamo chiarezza
oppure
Scarica la Guida “
Materiali isolanti e Superbonus 110%. Tutto quello che il Produttore deve sapere
  1. VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO LEGATO ALL'ACQUA
Nel corso dei millenni, le persone hanno creato sistemi immensamente ricchi e vari, spesso interconnessi, per gestire l'acqua: in pianura e in montagna, nelle zone umide e nei deserti, nei paesaggi agricoli, nelle reti urbane e sui waterfront urbani. Questi sistemi sono, ancora oggi, un patrimonio ancora vitale e funzionale. Il patrimonio idrico si trova in spazi che sono strettamente legati a tradizioni, rituali e narrazioni. Questo patrimonio è una fonte cruciale di informazioni sia per capire come funzionavano i sistemi idrici nel passato sia per discernere il loro impatto sul presente. Sono infatti una fonte di conoscenza per i gestori delle acque e gli ingegneri; parte integrante della progettazione architettonica e urbana; così come dell'identificazione culturale, esperienza storica, impegno pubblico, tempo libero e turismo.

Benefici per l'ambiente:
Salvaguardia e ripristino dei sistemi idrici
Creazione di una nuova naturalità
Maggiore consapevolezza da parte delle nuove generazioni

L'impegno di Certimac
Certimac è partner attivo del progetto europeo WaVE che mira alla creazione e allo sviluppo di un processo innovativo e sistemico per valorizzare il patrimonio legato all'acqua. I partner del progetto stanno collaborando allo sviluppo di un ecosistema in cui le diverse regioni operino e cooperino insieme per creare modelli di utilizzo sostenibile del patrimonio culturale legato all'acqua dal punto di vista economico, sociale e soprattutto naturalistico.

>> Vuoi saperne di più?