Ti interessa?

Entra in contatto con noi

Inform Me

Invia la tua richiesta di informazioni

Call me back

Richiedi un contatto telefonico

Update me

Iscriviti alla newsletter per aggiornamenti

Materiali isolanti e Superbonus 110%: cosa deve fare il Produttore per verificare le prestazioni dei propri materiali


Come orientarsi tra Verifica dei Criteri Ambientali Minimi e Marcatura CE per disporre di dati sperimentali certificati da fornire ai progettisti
Materiali isolanti e Superbonus 110%: cosa deve fare il Produttore per verificare le prestazioni dei propri materiali
Il Superbonus 110% rappresenta un'opportunità senza precedenti per il mercato dell'isolamento termico. I produttori di materiali isolanti possono finalmente differenziare e valorizzare le prestazioni dei propri prodotti attraverso dati sperimentali, certi e certificati senza dover ricorrere a valori tabellari, abachi o ipotesi dettate dalla prassi.

Una garanzia per tutti gli operatori della filiera, in particolare per i progettisti che devono valutare correttamente le prestazioni di ogni materiale per poter scegliere l'isolante più idoneo all'involucro edilizio (muratura, sottotetto, copertura, solai, …) 

Ma cosa deve fare il produttore di materiali isolanti termici per verificare le prestazioni dei propri materiali, anche in virtù delle richieste del Legislatore, esplicitate dai chiarimenti sui materiali isolanti forniti da ENEA

Ecobonus 110%: verifiche necessarie per attestare le prestazioni isolanti dei materiali per il risparmio energetico 

1. Materiali isolanti certificati C.A.M. - Criteri ambientali minimi 

I Criteri Ambientali Minimi (C.A.M.), definiti nel DM 11/10/2017, sono stati formulati dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per sensibilizzare e garantire l'impiego di soluzioni e prodotti sostenibili sotto il profilo ambientale. La verifica dei CAM tiene infatti conto dell'intero ciclo di vita del prodotto: dal contenuto di riciclato all'interno del materiale, al suo smaltimento. 

I C.A.M. in edilizia sono obbligatori:
  1. nel caso di affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici 
  2. per i soli materiali isolanti termici e acustici, nel caso di interventi di riqualificazione energetica che prevedano il ricorso a detrazioni fiscali (Ecobonus 110% - DL 34/2020)
Il Decreto Rilancio richiede, infatti, che siano applicati i Criteri Ambientali Minimi sui materiali isolanti, così come definito nel Decreto del Ministero dell'Ambiente 11/10/2017 all'art 2.4.2.9 relativamente al contenuto di materia prima recuperata o riciclata dei materiali isolanti termici e/o acustici. 

Per rientrare tra i materiali ammissibili per il Superbonus, gli isolanti termici e acustici devono rispettare i seguenti criteri:
  • non devono essere prodotti utilizzando ritardanti di fiamma che siano oggetto di restrizioni o proibizioni previste da normative nazionali o comunitarie applicabili;
  • non devono essere prodotti con agenti espandenti con un potenziale di riduzione dell'ozono superiore a zero;
  • non devono essere prodotti o formulati utilizzando catalizzatori al piombo quando spruzzati o nel corso della formazione della schiuma di plastica
  • se prodotti da una resina di polistirene espandibile gli agenti espandenti devono essere inferiori al 6% del peso del prodotto finito;
  • se costituiti da lane minerali, queste devono essere conformi alla nota Q o alla nota R di cui al regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP) e s.m.i.
  • se il prodotto finito contiene uno o più dei componenti elencati nella seguente tabella, questi devono essere costituiti da materiale riciclato e/o recuperato secondo le quantità minime indicate, misurato sul peso del prodotto finito

 
Isolante in forma di pannello
Isolante stipato, a spruzzo/insufflato 
Isolante in materassini
Cellulosa
 
80% 
 
Lana di vetro
60%
60%
60%
Lana di roccia
15%
15%
15%
Perlite espansa
30%
40%
8-10%
Fibre di poliestere
60-80%
 
60-80%
Polistirene espanso
Dal 10% al 60% in funzione della tecnologia adottata per la produzione
Dal 10% al 60% in funzione della tecnologia adottata per la produzione
 
Polistirene estruso
Dal 5% al 45% in funzione della tipologia del prodotto e della tecnologia adottata per la produzione
   
Poliuretano espanso 
1-10% al 45% in funzione della tipologia del prodotto e della tecnologia adottata per la produzione
1-10% al 45% in funzione della tipologia del prodotto e della tecnologia adottata per la produzione
 
Agglomerato di poliuretano
70%
70%
70%
Agglomerati di gomma 
60% 
60% 
60% 
Isolante riflettente in alluminio 
   
15%

>> Come posso ottenere la certificazione C.A.M.?

VERIFICA DEL CONTENUTO DI RICICLATO

CertiMaC è in grado di supportare i produttori di materiali isolanti nel calcolo verifica della percentuale di materia riciclata.

Emette per conto del produttore, una certificazione di prodotto che attesta il contenuto di riciclato attraverso l'esplicitazione del bilancio di massa, che consiste nella verifica di una dichiarazione ambientale autodichiarata, conforme alla norma ISO 14021.

DICHIARAZIONE COMPOSTI ORGANICI VOLATILI - VOC

VOC (Volatile Organic Compounds) sono composti chimici di vario genere, formati da molecole di differente natura, ma tutti caratterizzati da un'elevata volatilità, cioè dalla capacità di evaporare facilmente nell'aria, anche a temperatura ambiente e di poter quindi altrettanto facilmente essere inalati.

Se il materiale isolante rientra in una delle categorie sotto elencate, è obbligatorio rispettare specifici limiti di emissioni di sostanze organiche volatili, in conformità alle norme CEN/TS 16516ISO 16000-9 e ISO 16000-6:

- pitture e vernici
- tessili per pavimentazioni e rivestimenti
- laminati per pavimenti e rivestimenti flessibili
- pavimentazioni e rivestimenti in legno
- altre pavimentazioni (diverse da piastrelle di ceramica e laterizi)
- adesivi e sigillanti
- pannelli per rivestimenti interni (es: lastre in cartongesso)

CertiMaC è in grado di supportare i produttori di materiali isolanti attraverso test che garantiscano il rispetto dei limiti di emissioni di VOC. 


2. Verifiche di conformità funzionali all'apposizione del marchio CE
 
Per commercializzare i prodotti da costruzione è necessaria l'osservanza del Regolamento (EU) 305/2011 del parlamento europeo e del consiglio del 9 marzo 2011 e del D.lgs 106/2017. 

Il Regolamento (EU) 305/2011 stabilisce che, per i materiali isolanti per i quali esiste una norma armonizzata, la Marcatura CE è obbligatoria. Al fine di dichiarare il valore di conduttività termica dei propri prodotti, il Fabbricante è tenuto a eseguire le prove iniziali di tipo presso un Laboratorio Notificato

Al termine delle procedure di qualificazione richieste dalla normativa, il Fabbricante si assume la responsabilità della conformità del prodotto da costruzione con le prestazioni da esso dichiarate nella Dichiarazione di Prestazione, DoP (Declaration of Performance). 

Nel caso del Superbonus 110%, il produttore di materiali isolanti termici deve indicare, tra le altre prestazioni, il parametro di conduttività termica λ (o resistenza termica R associata ad uno spessore). 

Questo parametro è fondamentale ai fini della redazione degli attestati di prestazione energetica (APE) e delle asseverazioni finali per l'accesso agli incentivi. 

>> CertiMaC è Organismo Notificato - n. 2685 CPR (EU) 305/2011 per il rilascio di Attestati di Prova e di Classificazione ai fini della Marcatura CE. Opera su 30 Specifiche Tecniche Armonizzate(Cfr. Decreto Direttoriale MISE ottobre 2016 - Conferimento su 24 specifiche tecniche armonizzate; Decreto Direttoriale MISE dicembre 2018 - conferimento su ulteriori 6 specifiche tecniche armonizzate). 

I nostri esperti di Marcatura CE - CPR affiancano i produttori di materiali isolanti aiutandoli a semplificare il processo di conformità agli standard nazionali e internazionali e ai codici di costruzione in tema di sicurezza strutturale ed efficienza energetica che richiedono competenze tecniche e aggiornamento continuo.

In assenza di norma armonizzata, si può procedere ugualmente alla marcatura CE su base volontaria, ottenendo il rilascio della Valutazione Tecnica Europea (ETA: European Technical Assessment) da parte di un Organismo per la Valutazione Tecnica (TAB: Technical Assessment Body). L'ETA si basa su un accordo fra il Fabbricante e il TAB (in Italia è l'ITC-CNR) riguardante le caratteristiche per le quali si intende procedere alla dichiarazione delle prestazioni sulla base all'impiego previsto.


In sintesi:

Avvalersi di materiali sicuri, efficaci e duraturi è una garanzia per i progettisti e per gli utenti finali che vogliono beneficiare dell'agevolazione fiscale prevista dal Superbonus 110%. 

Per far sì che i tuoi prodotti e sistemi isolanti possano essere accettati negli interventi di riqualificazione energetica degli edifici che beneficiano del Superbonus 110% è necessario:

che siano conformi ai C.A.M. previsti dal Decreto del Ministero dell'Ambiente 11/10/2017 all'art 2.4.2.9 
che siano Marcati CE ai sensi del regolamento (EU) 305/2011 - per tutti quei materiali isolanti per i quali esiste una norma armonizzata di prodotto


Sei un produttore di materiali e soluzioni isolanti?
SCOPRI COSA POSSIAMO FARE PER TE. 

CertiMaC, Organismo di Ricerca fondato e partecipato da ENEA CNR, opera nel campo dell'innovazione su energia e materiali, affiancando gli operatori della filiera Edilizia e Costruzioni con una serie di servizi dedicati.

Affianchiamo i Produttori di materiali con le analisi e prove di laboratorio necessarie per caratterizzare e qualificare i prodotti ai sensi di quanto richiesto dal Superbonus 110%:

1. Certificazione C.A.M. dei materiali isolanti
2. Marcatura CE dei materiali isolanti
3. Certificazione completa delle proprietà termiche dei materiali isolanti
 (Conducibilità termica, Calore Specifico, Emissività termica, Resistenza termica e Trasmittanza) 

Tutte le analisi e test di laboratorio vengono eseguiti dai nostri esperti in scienza dei materiali avvalendosi di un set di strumentazioni di prova unico in Italia per completezza, accuratezza e avanguardia.


>> Per qualsiasi dubbio o per richiedere un preventivo, contatta uno dei nostri specialisti:
- scrivi a materiali@certimac.it
- oppure chiamaci allo 0546 - 678548